Natale femminista


Natale femminista

Storie che Babbo Natale non ti leggerebbe

Una prospettiva assolutamente diversa rispetto a quelle con cui generalmente pensiamo al Natale: è quella offerta da Bossy (www.bossy.it) attraverso lo sguardo di dieci donne, dieci attiviste femministe, che per il portale online hanno scritto altrettanti racconti, o saggi brevi, per descrivere da un punto di vista assolutamente femminile il Natale e i temi a esso collegati.

Il progetto, oltre a sostenere la Casa delle Donne Lucha y Siesta, si inserisce nella grande campagna di sensibilizzazione e di promozione della gender equality perseguita da Bossy.

Bossy è un progetto che si occupa di parità nel senso più ampio del termine, parlando di discriminazione e disuguaglianza maschile e femminile, ma che, proponendosi anche come una realtà femminista intersezionale, si occupa di persone, indipendentemente dal loro genere, orientamento sessuale, etnia o cultura, battendosi per i diritti LGBT+ e provando ad abbattere alcuni degli stereotipi più radicati nella società.

Carolina Capria, Silvia Semenzin, Bellami Okot, Martina Cera, Denise D’Angelilli, Erika Lesseri, Giulia Blasi, Maura Gancitano, Asia Musicco, Carlotta Vagnoli hanno prestato gratuitamente la loro penna per regalare a tutti un Natale femminista.

Maggiori info:

https://www.bossy.it/racconti-di-natale-femministi-10-attiviste-per-lucha-y-siesta.html